Salute e Ambiente – I palloncini sono sicuri!

Spesso mi vengono chieste spiegazioni da genitori preoccupati per i bambini oppure da chi teme per l’inquinamento ambientale.

In realtà è facilissimo spiegare che non c’è  nessuna ragione di pericolo, però capisco benissimo che nel mondo di oggi dove tutto è fatto di plastica – e spesso anche senza controlli sulla tossicità dei coloranti – è normale essere portati a credere che ci possono essere problemi anche nel giocare con i palloncini!

L’equivoco nasce infatti perché si pensa che i palloncini siano di plastica colorata, ma invece no!

Di cosa sono fatti i palloncini?

Ci sono fondamentalmente due tipi di palloncini, palloncini metallizzati e palloncini di lattice. I palloncini metallizzati (spesso indicati come mylar) sono una vescica in nylon rivestita con un finissimo strato di alluminio. I palloncini in lattice sono fatti dalla linfa degli alberi della gomma – una sostanza completamente naturale.

I palloncini in lattice sono quindi biodegradabili, il latex prodotto dall’albero della gomma, anche dopo tutte le lavorazioni, colorazioni e vulcanizzazione rimane un prodotto biodegradabile: si rompe quando esposto agli elementi della natura e i piccoli frammenti si decompongono nel suolo.

Anche quando i palloncini volanti scappano in cielo quindi, nessun inquinamento viene generato: una volta raggiunta l’alta quota il diminuire della pressione causa la dilatazione e l’esplosione del pallone in tanti piccoli pezzi (tecnicamente si chiama “frattura fragile” ) molto facili da smaltire per il nostro prezioso ecosistema!

Quanto tempo serve perché un palloncino sia completamente biodegradato?

L’ossidazione è il primo passo nella rottura di un pallone in lattice e inizia entro circa un’ora dopo che è stato gonfiato. L’ossidazione è visibile in alcuni tipi di palloncini con la comparizione di chiazze di diverso colore. Ciò è più evidente quando il palloncino è esposto alla luce solare diretta, al caldo e in generale alle condizioni esterne.

In ogni caso nel luglio 1989 è stata fatta una ricerca con molte varietà di palloncini in diverse condizioni per valutare con precisione il tempo necessario per la decomposizione del lattice così trattato. I risultati di questo studio indicano che il tempo complessivo è dello stesso ordine di quello delle foglie di quercia (6 mesi). Più naturale di così!!!

È vero che i palloncini sono pericolosi se ingeriti?

Di certo non consiglio di mangiare palloncini a colazione, però è molto poco probabile che i frammenti di palloncino causino danni se ingeriti accidentalmente. Ciò è dovuto al fatto che il lattice e i coloranti utilizzati nella colorazione del lattice sono non tossici. Tuttavia, se viene ingerito un palloncino parzialmente gonfiato, è bene intervenire e rimuoverlo per evitare che possa causare blocchi in gola o nell’apparato digerente.

Un caso a parte è dato dai palloncini non controllati, i cui materiali e processi produttivi non sono certificati, per questo Pallonarte usa da sempre SOLO E SOLTANTO palloncini di alta qualità 100% sicuri e certificati da Qualatex, il leader mondiale per i palloncini da decorazione!

IN CONCLUSIONE

I palloncini, e in particolare quelli in lattice, sono assolutamente sicuri  per i nostri bambini e per l’ambiente in cui viviamo, e con un minimo di attenzione qualsiasi rischio, anche il più remoto, è facilmente neutralizzato.

Pallonarte fa sempre tutto il necessario per creare decorazioni e giochi sicuri per il divertimento spensierato di tutti quanti!

Scrivi il tuo commento